Il meglio di Parigi – Shopping

Parigi è conosciuta in tutto il mondo come capitale della moda ed è sicuramente una delle culle dello shopping in Europa, con migliaia di negozi di ogni genere sparsi per tutta la città; si va dall’abbigliamento ai profumi, dalla pasticceria ai libri, dall’antiquariato al vintage, dai grandi stilisti ai giovani designer. Ecco un brevissimo elenco di alcuni templi dello shopping davvero da non perdere, anche solo per sognare un po’.  Se poi avete in programma un viaggio nella Ville Lumière durante le feste natalizie, un giro per negozi è davvero obbligatorio.

  • Boulevard Haussmann.

In questo enorme viale, progettato dal barone Haussmann nell’Ottocento, a poca distanza l’uno dall’altro, si trovano i due grandi magazzini più famosi di Parigi. Le Galeries Lafayette e Le Printemps ospitano centinaia di brand al loro interno, dai più costosi e chic ai marchi low cost, dall’abbigliamento agli accessori, dalla profumeria all’oggettistica per la casa, dai bambini alla merceria, e poi bar, ristoranti…E se i prezzi sono troppo alti, potete sempre consolarvi con le magnifiche cupole Liberty , veri capolavori.
Come arrivare: i due grandi magazzini sono sullo stesso lato del boulevard Haussmann, ai numeri 40 e 64 (M Chaussée-d’Antin o M Havre-Caumartin).
Consiglio: durante il periodo natalizio le vetrine sono spettacolari e all’interno sono allestiti due giganteschi alberi carichi di addobbi.

Le Galeries Lafayette.
Le Galeries Lafayette.
La cupola di Le Printemps.
La cupola di Le Printemps.
  • Bouquinistes.

Lungo i quai (le banchine) della Senna, che portano all’Ile de la Cité e a Notre-Dame, si trovano decine e decine di banchi con cartoline, stampe, riviste, libri, disegni, souvenir, nuovi e vintage, francesi e non, che hanno come tema principale Parigi, ma non solo. Questi commercianti, chiamati appunto bouquinistes, sono uno degli aspetti più caratteristici e tradizionali della Ville Lumière ed è impossibile non trovare qualcosa di proprio gusto nelle loro bancarelle, anche perché i prezzi sono piuttosto popolari.
Come arrivare: scendere alla fermata Saint-Michel e proseguire a piedi in direzione Notre-Dame.
Consiglio: prendetevi del tempo per spulciare ogni banco perché ne vale davvero la pena. Alcune bancarelle possono essere chiuse per la pausa pranzo, ma nei periodi di maggior flusso turistico, quasi tutte fanno orario continuato.

I bouquinistes e Notre Dame.
I bouquinistes e Notre Dame.
  • Champs-Elysées.

Questo enorme e lunghissimo viale alberato ospita centinaia di negozi, dai grandi marchi del lusso (sul lato sinistro, provenendo da place de la Concorde) alle catene low cost (sul lato destro), e poi bar, ristoranti, cinema, concessionarie di auto. Qualsiasi cosa vi venga in mente di comprare, qui lo troverete. E se lo shopping non vi interessa poi così tanto, rimane ugualmente una bellissima passeggiata da fare perché gli Champs-Elysées collegano place de la Concorde all’Arc de Triomphe, e nella prima parte c’è anche un bel giardino alberato dove rilassarsi e oziare un po’. I Campi Elisi inoltre sono considerati da sempre la strada principale di Parigi, dove avvengono le parate, i raduni e le manifestazioni più importanti.
Come arrivare: le fermate della metropolitana sono diverse (M Concorde, Champs-Elysées-Clemenceau, Franklin Roosevelt, George V, Charles-de-Gaulle-Etoile).
Consiglio: durante il periodo natalizio gli alberi del viale si ornano di tantissime luminarie e anche i negozi fanno a gara per avere le vetrine più fantasiose. Attenzione ai borseggiatori, numerosissimi in questa strada!

  • Colette.

Colette è uno di quei negozi di tendenza, dove magari non si comprerà niente (ed è facile visti i prezzi), ma che rimane una tappa irrinunciabile per lo shopping, vuoi perché è un luogo di design, con musica e colori accesi, vuoi perché è frequentato soprattutto da giovani stilosissimi. È un negozio piccolo, su tre piani, ma pieno zeppo di roba: vestiti di grandi designer, street style, accessori, oggetti curiosi, food, libri, dischi e c’è anche un bar con prodotti esclusivi.
Come arrivare: Colette si trova al 213 di rue Saint-Honoré, a due passi dalla super chic ed elegante place Vendôme (M Concorde).
Consiglio: visitate il sito internet per farvi un’idea di cosa trovare perché il negozio è piccolo e sempre molto affollato, o in alternativa potete sempre ordinare direttamente online e farvelo spedire a casa.

L'interno di Colette.
L’interno di Colette.
  • Ladurée.

Forse la pasticceria più nota della capitale, con succursali in tutto il mondo (anche in Italia), ultra chic e colorata di tinte pastello. La vera specialità sono i macarons, ormai famosi e diffusi anche da noi, di tutti i gusti e colori, ma ci sono tantissimi altri dolci classici o particolari.
Come arrivare: in città si trovano decine di negozi, compresi quelli a Versailles e all’aeroporto Charles de Gaulle, ma i più centrali sono quello sugli Champs-Elysées, al numero 75 (M George V), e quello in rue Royale (M Concorde o Madeleine).
Consiglio: i prezzi sono ovviamente alti, ma basta sapersi limitare per provare qualcosa di diverso e buonissimo senza svenarsi.

La pasticceria Ladurée.
La pasticceria Ladurée.
  • Marché aux Puces.

Parigi ha diversi mercatini delle pulci, ma il più grande è sicuramente quello di Porte de Saint-Ouen, con oltre 2mila espositori divisi in una quindicina di piccoli mercati a tema; si va dall’abbigliamento vintage all’antiquariato di pregio, dalla chincaglieria ai libri. I prezzi purtroppo tendono a essere un po’ alti, ma se si ha il tempo e la pazienza di spulciare e girare per tutte le stradine, si possono trovare pezzi interessanti a un costo accettabile e comunque quell’atmosfera vintage merita in ogni caso la visita.
Come arrivare: il mercatino di Saint-Ouen si trova in avenue de la Porte de Clignancourt, nel 18° arrondissement (M Porte de Clignancourt, poi a piedi per una decina di minuti). Il mercato è aperto solo il sabato, la domenica e il lunedì.
Consiglio: fate attenzione ai venditori di strada nel tragitto dalla fermata della metro al mercato perché propongono spesso merce rubata o contraffatta.

Il mercatino delle pulci di Saint-Ouen.
Il mercatino delle pulci di Saint-Ouen.
  • Merci.

Questo negozio-loft ha aperto pochi anni fa, ma nel giro di breve tempo è diventato uno degli indirizzi più di tendenza per gli amanti della moda e del vintage. All’interno vengono venduti infatti abbigliamento, accessori, oggetti per la casa vintage, spesso donati da celeb e stilisti, il cui ricavato va in parte in beneficenza.
Come arrivare: il negozio si trova al 111 di boulevard Beaumarchais (M Chemin Vert), in pieno Marais.
Consiglio: anche in questo caso i prezzi sono piuttosto alti, ma potete consolarvi pensando che parte degli incassi servono a finanziare progetti di solidarietà, oppure potete sempre leggere un libro al café al pianoterra.

111 boulevard Beaumarchais - Merci
111 boulevard Beaumarchais – Merci
  • Poilane.

Questa boulangerie in legno sforna delle autentiche delizie, tra baguette, pani di tutti i tipi, croissant, torte. E per una volta si può dar libero sfogo alle proprie voglie culinarie senza pensare troppo al portafogli.
Come arrivare: il forno ha diverse sedi, ma la più centrale si trova al numero 8 di rue du Cherche-Midi (M Saint-Sulpice).
Consiglio: per una pausa pranzo veramente gourmande e molto parigina, prendete una delle mille specialità prodotte in questo forno e andate a fare un picnic in uno degli innumerevoli giardini della città.

La vetrina di Poilane.
La vetrina di Poilane.
  • Saint-Germain-des-Prés.

Tutto il quartiere è un brulicare di negozi di giovani designer, che propongono abbigliamento e design originale e unico, ma anche gallerie d’arte. Qui si trovano inoltre i celebri Café de Flore e Les Deux Magots, dove si incontravano intellettuali come Jean-Paul Sartre e Simone de Beauvoir.
Come arrivare: dalla fermata della metro Saint-Germain-des-Prés partono tutte le strade del quartiere.

Les Deux Magots a Saint-Germain-des-Prés.
Les Deux Magots a Saint-Germain-des-Prés.
  • Taschen.

È il negozio della casa editrice tedesca Taschen, una delle più importanti per quanto riguarda i libri d’arte, spettacolo, costume, cinema, moda, fotografia, design, architettura. Progettato dal guru del design francese Philippe Starck, tra i suoi scaffali di legno dal sapore antico potete trovare tutte le pubblicazioni, comprese quelle rare e firmate.
Come arrivare: la libreria si trova al 2 di rue de Buci (M Saint-Germain-des-Prés).

L'interno della libreria Taschen.
L’interno della libreria Taschen.

 

Annunci

2 thoughts on “Il meglio di Parigi – Shopping

  1. Vedo che conosci bene lo shopping parigino, prova anche le macarons de Pierre Hesmé.
    Sono favolosi anche/
    E x il shopping piu Made in France, intorno al negozio Merci ci sono stradine piene di negozi de giovani designer. Rue Charlot, rue de Poitou …

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...