Julia Fullerton-Batten e le sue Teenage Stories.

Julia Fullerton-Batten è nata in Germania nel 1970, ma vive in Inghilterra dall’età di 16 anni. Attualmente vive e lavora a Londra. Ha iniziato la sua carriera professionale nel 2001 ed è considerata una delle più promettenti fotografe d’Europa. Ha esposto i suoi lavori in tutto il mondo, tra cui Parigi, Bruxelles, Madrid, New York, Shangai, comprese le principali manifestazioni internazionali di fotografia (in Italia a Reggio Emilia presso “Fotografia Europea 2013”). Ha vinto diversi premi e riconoscimenti, quali il premio per la fotografia della Fondazione HSBC e il Sony World Photography Award. Le sue opere sono esposte nella collezione permanente della National Portrait Gallery di Londra e al Musée de l’Elysée in Svizzera. Nel 2007 ha pubblicato il libro Teenage Stories (edito da Actes Sud).

Le protagoniste delle sue Teenage Stories sono ragazze adolescenti, dall’aspetto innocente e ingenuo, che si ritrovano immerse in un universo fiabesco e irreale, fatto di castelli e casette.

JuliaFullertonBatten_Teenage_17

È il mondo in cui abitano a essere piccolo, come fosse un parco in miniatura formato da costruzioni di dimensioni ridotte ma in tutto e per tutto uguali alla realtà, oppure sono le ragazze stesse a essere delle creature più grandi del normale, che si aggirano in un’ambientazione ordinaria? Le sue eroine gigantesche si ritrovano in luoghi spesso familiari, quotidiani ma al tempo stesso sconosciuti perché rimpiccioliti. Lo scopo della fotografa è quello di ritrarre e focalizzare la sua attenzione sulle dinamiche emotive delle adolescenti: consapevolezza, vulnerabilità, cambiamenti nel corpo e negli atteggiamenti, nel modo di sentire, di percepire se stesse e di rapportarsi agli altri (adulti e coetanei). Così come le adolescenti cambiano la percezione di ciò che le circonda nel giro di pochissimi anni, così la Fullerton-Batten cala le sue protagoniste in un mondo che appare più grande e fuori formato, dove ogni cosa è iper-reale, va ben oltre la realtà vera e propria, come viene vista dagli adulti. In un mondo immaginario fuori misura, le ragazze si sentono più grandi, più importanti, più potenti che nella vita quotidiana e possono affermare loro stesse, nella piena esplosione della loro individualità e femminilità, lontane dalla goffaggine, dall’incertezza, dall’insicurezza che caratterizza la loro nuova esistenza di passaggio tra l’essere bambine e il diventare donne.

julia_fullerton_batten-broken eggs 2005

Mentre alcune ragazze sono collocate all’interno di ambientazioni quotidiane, come il cortile antistante dei palazzi o un gruppo di villette di periferia (che fanno tanto Wisteria Lane, così uguali, pulite e tranquille), intente però a svolgere azioni insolite, come prendere dalla gabbia degli uccellini o giacere a terra con delle uova rotte al proprio fianco, altre giovani sono inserite in sfondi onirici e fiabeschi, tra le nebbie che avvolgono un castello oppure osservate a distanza da una volpe nei pressi di un monastero, vestite di abiti graziosi, innocenti, ma che rivelano già un indizio della loro nuova fisicità e attrattività.

Teenage-Stories-by-Julia-Fullerton-Batten-11

Le modelle scelte dalla fotografa sono ragazze qualunque, normali, non eccessivamente belle né brutte, non appariscenti, riprese in pose congelate, statiche, bloccate, in modo da non tradire emozioni né sentimenti. È come entrare nei loro sogni, nella loro immaginazione, nei loro pensieri più profondi, dove possono essere se stesse senza dare spiegazioni, senza contraddizioni.

JuliaFullertonBatten_Teenage_19

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...