Weather Systems

Difficile etichettare un gruppo come gli Anathema. Nascono come doom metal sulla scia dei Paradise Lost, ma negli ultimi anni se ne sono distaccati decisamente, avvicinandosi ad atmosfere più sinfoniche e classiche, più vicine agli Apocalyptica se vogliamo. Sono rock? Di sicuro non sono pop. Fanno musica elettronica? Forse non nel senso letterale del termine, ma si potrebbe comunque definire musica sperimentale, proprio perché cerca di fare qualcosa di inedito e poco commerciale.

Weather Systems è uscito nel 2012 e ricompare la voce di Vincent Cavanagh, quasi totalmente assente nel precedente album, Falling Deeper. Le melodie in ogni caso sono sempre quelle struggenti degli Anathema, oniriche, eteree, leggere ma profonde come abissi, in cui perdersi con la paura di riemergere.

Un album e un gruppo da scoprire (o riscoprire, se ci si è fermati ai primi lavori). Magari proprio in occasione del loro passaggio in Italia a ottobre.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...