Una ragazza cittadina immersa nella campagna

Lunedì 13 agosto 2012 – Andrezieux-Boutheon, Lac de Grangent.

Il sole splende ma non fa ancora veramente caldo : il tempo ideale per andare alla scoperta della Loire e del Forez nel castello di ANDREZIEUX-BOUTHEON, sistemato appena qualche anno fa e tuttora in fase di realizzazione. All’interno dei due corpi del castello sono ospitati un centro interattivo che illustra la vita nel Forez, con tanto di calessi, macchine agricole, abiti, attrezzi da lavoro e da cucina, e un acquario, con tutte le specie che vivono lungo il fiume (carpe, pesci gatto, trote, lucci, anguille, platesse…). C’è poi anche una mostra fotografica sul territorio, che riporta i posti più belli e interessanti della zona, compreso il capoluogo Saint-Etienne e le sue recenti trasformazioni urbanistiche, con la Cité du Design, la Cité Administrative … Nel cortile fanno bella mostra un orto con verdure super-rigogliose (zucche, pomodori, bietole, melanzane), una fontana, siepi artisticamente modellate, un giardino alla francese ricoperto di fiori. L’altro pezzo forte del sito è il parco animalier e botanico, con rose a volontà, di ogni forma, colore e odore, bambolo, alberi da frutto tipici della regione, stagni e soprattutto animali, ma niente di esotico, solo specie del territorio, come cavalli, pecore lanose, capre, asini, oche, fagiani, anatre. Il posto è davvero molto bello e grande e, senza neanche accorgersene, 3 ore vanno via in un attimo.

Riuscirò a farlo nel giardino di casa? Giardino nel castello di Andrezieux
Zucche quasi pronte per Halloween ad Andrezieux
Questa si chiama rotonda…
Andrezieux-Boutheon

Dopo la meritata pausa pranzo, salgo in altura verso il castello di ESSALOIS, che si trova vicino al lago artificiale di GRANGENT, creato da una chiusa sfruttata per produrre elettricità. Oggi il castello è poco più di un rudere, ma all’interno ospita il punto informativo delle gole della Loire, pieno zeppo di informazioni e dépliant. Il tragitto per raggiungerlo non è troppo lungo né faticoso (anche se i 5 minuti segnalati nel cartello alla partenza si rivelano una favola), ma è super-soleggiato, quindi abbastanza provante in realtà. Mi immergo quindi nelle gole della Loire, dove si vede meglio il lago e in particolare il castello che troneggia su un piccolo isolotto.

Lac de Grangent e castello con privacy
Castello di Essalois
Tipici abitanti della Loire
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...