Alla ricerca del regalo perduto…

Natale si sta avvicinando prepotentemente e le città sono tutte un turbinio di luci, addobbi, campanelline, musichette gioiose, dolci e festoni. E come sempre accade, ci si ritrova all’ultimo momento a dover fare i regali per amici e parenti, senza sapere che pesci pigliare, mentre il calendario dell’avvento compie il suo inesorabile countdown. Se ancora non avere comprato nulla e la disperazione vi assale, ecco qualche consiglio da prendere al volo, che siate disoccupati, studenti squattrinati o persone inserite seriamente nel mondo del lavoro.

Se il vostro budget è praticamente illimitato o dovete fare un regalo speciale a una persona speciale (soprattutto femmina), la perfezione sta nella sedia Mademoiselle di Kartell firmata da Philippe Starck. Ce ne sono tantissime varianti, in decine di colori e fantasie, alcune griffate da stilisti famosi. Certo il costo si aggira intorno ai 500 euro, ma c’è in giro anche gente ricca e io non condanno nessuno a priori. E poi io preferirei avere un bel pezzo di design (tra l’altro del mio designer favorito) piuttosto che un cellulare della stessa cifra…

Se qualche soldo da parte ce l’avete (stranamente) o i vostri regali sono indirizzati solo a persone che lo meritano davvero e non sono di circostanza, potrebbe essere carino regalare dei vecchi e obsoleti cd. Le ultime uscite si trovano facilmente online (i negozi di cd ormai sono introvabili e rari come i contratti di lavoro) e sono consegnate in media in un giorno, quindi fate ancora in tempo. I gusti sono gusti quindi scegliete ciò che piace ai vostri destinatari, ma nel caso cerchiate qualcosa di diverso da Lady Gaga, Laura Pausini e Tiziano Ferro, ecco qualche suggerimento.
Lou Reed & Metallica, Lulù. Due classici che più classici non si può, ormai piuttosto trasversali, uniti per un concept album davvero unico e dal sapore dada.
Anathema, Falling Deeper. Per gli amanti della musica strumentale e anche della musica classica perché l’album è stato registrato con un’orchestra.
Cradle of Filth, Evermore Darkly. Se conoscete qualcuno dall’anima molto gotica e un po’ dannata, questo album è perfetto; include anche un dvd con videoclip, rockumentary e concerto.
30 seconds to Mars, This is War. Più commerciali rispetto ai precedenti gruppi, ma un album che vale la pena di ascoltare, con un paio di canzoni capolavoro (Hurricane su tutte).
The Pretty Reckless. Se avete una sorella o fidanzata fashionista che non si perde una puntata di Gossip Girl, l’album del gruppo guidato da Taylor Momsen (Jenny nel telefilm) è decisamente indicato.
Se invece le persone di vostra conoscenza adorano l’elettronica, allora spazio a Pineapple Thief e Long Distance Calling: quasi sconosciuti da noi, ma molto forti in Inghilterra e Germania. Fantastici!

Se le persone che vi circondano sono appassionate d’arte, avete l’imbarazzo della scelta…a seconda del budget di cui disponete! Fino a 10 euro potete buttarvi su un fantastico volume della Taschen: monografie di artisti, architettura, moda, ma anche interior design, giardini. Ce n’è per tutti i gusti, anche per accontentare la mamma e la nonna.
Fino a 40 euro, la scelta è tra le guide alternative di capitali europee (Parigi, Londra, Berlino), i volumi erotici, le monografie di fotografi irriverenti come Lachapelle e Richardson, i doppi volumi enciclopedici su arte contemporanea e moda (pesano parecchi chili ma sono fantastici).
A un prezzo decisamente più alto, la novità di quest’anno è il libro di Marc Ryden, il padrino del pop surrealismo americano. È in numero limitato e firmato dall’artista in persona, quindi davvero unico e originale. Purtroppo si trova solo nei monomarca Taschen o sul sito, perciò è meglio affrettarsi.
Se invece volete essere più alternativi, perché non regalare l’ingresso ad una mostra, magari da visitare assieme? Per tutte le feste restano aperte le principali esposizioni in tutta Italia: basta scegliere il posto più vicino a voi e il regalo è fatto. E se invece le vostre finanze stanno a zero, allora puntate su una galleria d’arte (dove di solito le mostre sono gratis) o su una piccola esposizione gratuita (a Ravenna ce ne sono diverse fino all’epifania).

Infine se i vostri amici sono squattrinati come voi e poco propensi alla tradizione del dono da scartare, perché non regalare un buono per una serata assieme? Andate in biblioteca, prendete a prestito un dvd (gratis ovviamente) e guardatevelo assieme, incuranti di cenoni e abbuffate. Ma del resto lo spirito del Natale non è passare del tempo con le persone a cui si vuole bene?

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...